Lo stile Shabby Chic: origine e consigli

pubblicato in: News | 0

Il termine Shabby Chic è stato coniato per la prima volta, nel 1980, da “The World of Interiors”, una rivista britannica di Interior Design.

 

Letteralmente shabby significa invecchiato, logorato, usurato.

 

Collocandosi fra gli stili più in voga degli ultimi anni, lo Shabby Chic è quello stile che dona alla casa un’atmosfera romantica e rilassante, senza spendere una fortuna.

 

Una vecchia scala di legno può diventare benissimo un portasciugamani per il bagno; una cassetta della frutta può essere usato come porta riviste. Tanti oggetti che all’apparenza sembrano inutili, possono diventare invece dei raffinati dettagli per la vostra casa.

 

Un elemento da non sottovalutare per rimanere coerenti a questo stile è il colore. Lo Shabby richiede colori chiari,tenui o pastello come il color lavanda o il rosa antico.

 

Per gli arredamenti si punta sul legno. Arredi apparentemente invecchiati…Non perfettamente verniciati e lucidi!

 

Abbellite le superfici con romantici fiori ed evitate fiori SECCHI.