Piano cottura a induzione o gas? Quale scegliere

pubblicato in: News | 0

È meglio scegliere un piano cottura a induzione o a gas? Questa è una delle domande più frequenti di chi intende rinnovare la cucina.
La scelta rimane strettamente personale, ma abbiamo creato questa semplice guida all’acquisto per valutare pro e contro di entrambe le soluzioni.

Piani cottura a gas: caratteristiche

piano-cottura-a-gas-2

 

I piani cottura a gas rimangono tuttora la scelta più diffusa in Italia. Spesso costituiti da quattro fuochi e una superficie in acciaio inossidabile, permettono di regolare in modo istantaneo la fiamma, con un sistema di sicurezza che interrompe l’erogazione del gas qualora si dovesse spegnere accidentalmente.

Pro e contro dei piani cottura a gas

Pro:

• Costo inferiore.
• In caso di blackout è sempre possibile cucinare.
• La potenza della fiamma è facilmente modulabile.
• Funzionano con le comuni pentole.

Contro:

• Generano una dispersione di calore nell’aria circostante.
• I tempi di cottura sono più alti.
• Le griglie e i bruciatori rendono il piano più difficile da pulire.
• L’allacciamento alla rete deve essere effettuato da un professionista.

Piani cottura a induzione: caratteristiche

piano-a-induzione-pentola

 

I piani cottura a induzione sono rivestiti in vetroceramica e sfruttano un campo magnetico prodotto da delle speciali bobine per generare il calore necessario alla cottura. A differenza dei piani cottura a gas, questa tecnologia sfrutta la corrente elettrica per funzionare.

Pro e contro dei piani cottura a induzione

Pro:

• Il calore viene trasferito direttamente alla pentola, evitando una dispersione nell’aria circostante.
• Maggiore sicurezza. La superficie del piano rimane fredda e quando la pentola viene tolta dal piano, la reazione elettromagnetica si interrompe, impedendo danni accidentali.
• Design elegante e moderno.
• Il piano è semplice e pratico da pulire, evitando inoltre le incrostazioni di cibo.
• Tempi di cottura notevolmente ridotti.
• È possibile impostare i tempi di cottura e lo spegnimento automatico con il timer.
• Regolazione della temperatura precisa e flessibile.

Contro:

• Prezzi più elevati rispetto ai piani cottura a gas.
• Con un maggiore assorbimento di energia, potrebbe essere necessario avere un contatore con una potenza aumentata.
• Si possono utilizzare solo pentole studiate appositamente per il piano a induzione.
• In caso di blackout non è possibile utilizzarli.
• Si sconsiglia l’utilizzo di mestoli o cucchiai in metallo, per evitare che il corpo venga attraversato dalle correnti del piano.
• Le persone con pacemaker o defibrillatore dovrebbero chiedere il parere del medico prima di considerare l’acquisto.

 

Quindi, piano cottura a induzione o gas? Non è possibile dare una risposta univoca, ma ora dovresti avere gli elementi per valutare l’opzione più adatta alle tue necessità.
Hai ancora dei dubbi? Contattaci, il nostro team saprà consigliarti la soluzione ideale per la tua cucina.